Posts Tagged ‘Jesolo’

Idee per il PAT di Jesolo..partecipato!


Dopo aver “polemizzato” con il metodo scelto dai politici jesolani per portare avanti il PAT nella totale non-trasparenza (vi ricordiamo ancora l’orrore dei post-it attaccati alla bacheca) portiamo un’ottimo esempio di cosa vuol dire una vera politica del fare..bene, ossia il percorso del comune di Marcon. Di seguito un breve pezzo preso dal loro sito, ma che potrete approfondire seguendo questo link.
Prima di lasciarvi alla lettura, rispondiamo alla domanda del comune di Jesolo:

Cosa fare oggi per rendere Jesolo una città dove vivere meglio domani?

Lasciare decidere i cittadini con un controllo degli stessi sulla stesura del PAT, perchè noi dei politici non ci fidiamo troppo! Siamo ancora in tempo per bloccare questa scelta e cominciare un vero-nuovo percorso condiviso.

Ecco alcuni passaggi dal sito di Marcon:

L’amministrazione comunale di Marcon intende coinvolgere i soggetti presenti sul territorio al fine di condividere le scelte pianificatorie attraverso un processo decisionale e partecipato (Forum).

Il Forum si pone l’obiettivo generale di affrontare le questioni legate alle potenzialità e criticità del territorio individuando percorsi risolutivi condivisi dalla collettività locale. Tale obiettivo sarà raggiunto attraverso un processo decisionale partecipato, che intende:
– coinvolgere la cittadinanza per conoscere le caratteristiche e le criticità del territorio comunale;
– sollecitare e favorire la partecipazione attiva e il dialogo con i cittadini e gli altri soggetti interessati (istituzioni, associazioni, aziende);
– accogliere il contributo di tutti per costruire un patrimonio di conoscenza comune del territorio in esame, comprendere come meglio gestire la suddetta area e individuare azioni concrete condivise;
– assicurare le basi per la continuità e il rispetto nel tempo delle decisioni concordate.
Il percorso partecipato avrà inizio con il FORUM PLENARIO DI APERTURA, durante il quale si spiegherà cos’è il Piano d’Assetto del Territorio (PAT), quali sono le fasi della sua formazione e qual’è lo stato dei lavori; saranno inoltre illustrati gli obiettivi, i metodi, le fasi del processo partecipativo; sarà messo in discussione e approvato il regolamento e distribuito il questionario per la formazione e l’orientamento dei Tavoli di Lavoro.

Al Forum iniziale seguirà una PRIMA SERIE DI INCONTRI con l’intento di fornire gli approfondimenti necessari per creare un livello conoscitivo comune. La SECONDA e TERZA SERIE DI INCONTRI (Tavoli di Lavoro) permetteranno l’individuazione delle criticità connesse al territorio comunale e determineranno le proposte da portare a votazione finale. Il FORUM PLENARIO DI CHIUSURA concluderà il percorso partecipativo con l’approvazione delle proposte emerse e l’avvio delle attività di monitoraggio.

Annunci

Politici di Jesolo 2.0: da poco a nulla.


Breve articolo sullo stato attuale dei partiti politici di Jesolo riguardo l’uso web:

come lo usano,

il grado di interazione con i navigatori,

trasparenza.

Buona lettura!

LEGA NORD : www.sez-jesolo.leganord.org

La sezione eventi si interrompe con le amministrative del 2007 così come i manifesti, qualche fotogallery del 2008 e nulla più.

Il dibattito online e l’interazione con l’elettorato viene lasciata a questa pagina al quale “puoi partecipare con le tue idee, proposte, provocazioni o critiche inviando una mail (!)” ma ad oggi non esiste nessuna pubblicazione 😀 e anzi 2 nostre mail riguardo la loro non-presenza alla conferenza sull’ospedale, non hanno ricevuto risposta!
Alcuni link sulla destra che non funzionano, addirittura alcuni portano a domini scaduti, niente mappa del sito.
Non c’è una newsletter, non esiste nessun collegamento a youtube,facebook,twitter, praticamente un sito inutile.
VOTO: 2

PARTITO DEMOCRATICO http://pdjesolo.com/

E’ un blog e si presenta abbastanza bene, ha il widget d facebook, il canale youtube e la newsletter. Postano in media 1 volta al mese, i link sono funzionanti ed è abbastanza navigabile, anche se manca la mappa del sito.
VOTO 7-

POPOLO DELLA LIBERTA’: non pervenuto.
VOTO 0

EDIT: trovata la pagina ufficiale, si trova su facebook. Rimane il voto “0” perchè usare una piattaforma chiusa come mezzo ufficiale non è proprio una scelta lungimirante.

GRUPPO MISTO (EX UNITI PER JESOLO) http://www.unitiperjesolo.it/

non funziona/ non esiste piu’, quindi altro
VOTO 0

F.I.V.I.P.D.L. (Forza Italia Verso Il Partito Della Libertà). forzaitaliajesolo.it

forza italia jesolo

Immagine del 18/12/2010

è una vetrina pubblicitaria con la maggior parte delle pagine ferme al 2006-2007 al pre-elezioni,

in prima pagina svetta un comunicato del 05 Maggio.

Del tutto simile come utilità e interazione a quello della Lega Nord. (vedi sopra)

VOTO: 2

MOVIMENTO 5 STELLE BASSO PIAVE http://www.movimento5stellebassopiave.tk/ + http://www.meetup.com/movimento5stellebassopiave/

Lo inserisco anche se non è un “partito”. Qui addirittura i siti sono 2: il primo è il blog informativo con articoli e comunicati, mentre il meetup è il sito dove esercitano la loro “democrazia partecipativa”. Blog, forum, newsletter, youtube, tweeter, facebook.. niente da dire, un vero movimento 2.0 con grande partecipazione attiva degli elettori che possono commentare in ogni momento le decisioni prese. Rimane la pecca del portale del movimento che ancora non esiste e così sono tuttora appoggiati sul blog di Grillo. Pér questo niente lode ma…
VOTO 9

GIOVANE ITALIA http://giovaneitaliajesolo.blogspot.com/

Utilizzano un blog con articoli e comunicati stampa emessi con una certa regolarità, facebook e youtube ma nessun tag, niente categorie, nessuna mappa del sito, niente newsletter. Un buon inizio ma non ancora sufficente.
VOTO 5+

Non esiste niente di Sinistra&Libertà a Jesolo così come dell’Italia dei Valori e quindi altro
VOTO 0

Trasparenza nei consigli comunali 2.0: Jesolo e Cavallino-Treporti



La prima notizia: il consiglio comunale di Jesolo si riunisce in seduta straordinaria il 04 novembre 2010 alle ore 20:30, qui potete leggere i vari ordini del giorno sul sito ufficiale del comune di Jesolo.

La seconda notizia (e motivo di questo post) è la difficolta avuta nell’avere questa notizia! Non esiste una newsletter per queste comunicazioni, sul facebook non l’hanno messo, la comunicazione della seduta è affidata ad una pagina internet, ai feed rss ed un tweet il 28 Ottobre. Tra l’altro è molto ben fatto il sito del comune, direi che si presenta bene sotto l’aspetto innovativo, moderno ma non ancora efficace!

Peggio va per il comune di Cavallino-Treporti che ha solo un servizio newsletter ben strutturato con i principali eventi e manifestazioni del litorale e notizie utili per il cittadino, mentre si nota la totale assenza di qualunque canale “alternativo”, qui facebook,twitter e youtube non sono di casa, qui hanno bisogno darsi una sveglia tecnologica!

Decisamente si puo’ fare meglio…

Ospedale di Jesolo: una battaglia (anche) di trasparenza


 

ospedale di jesolo

ospedale di jesolo

 

Come purtroppo molti di voi sapranno, l’ospedale di Jesolo sembra destinato alla chiusura.

La recente diminuzione di posti letto tra ortopedia e chirurgia non fa presagire niente di buono, e questo è associato all’incertezza da parte dei politici di non sapere cosa fare :
chi lo vuole privato,
chi metà pubblico e metà privato,
chi lo vuole potenziare con terme e ospizio e
chi proprio lo vuole chiudere, come ci fa capire la Zaccariotto parlando di due (2) ospedali da salvare, ma lasciando alquanto disorientato il cittadino che non vede soluzioni all’orizzonte.

Molto chiaramente ci spiega tutto il direttore generale Paolo Stocco in questa intervista di Giugno che, senza soldi, non si va da nessuna parte:

Ho trovato anche un ottimo articolo sul gazzettino che mette in luce quale siano le ASL spendaccione, guarda caso Venezia è al top ed è quella che dovra’ ridimensionarsi di piu’ (ci vorranno decenni, non anni!), difficile che molli Cavallino-Treporti ed i svariati milioni che gli garantisce la popolazione, il vero nodo della questione..

Incuriosito da questi “conti catastrofici” della nostra sanita’, ho provato a cercare il bilancio tanto per avere qualche numero e dato, con l’amara scoperta che non sono pubblicati online (ho cercato per ore).

Naturalmente ho mandato subito una mail alla ULSS 10 chiedendo dove trovarlo e, testuali parole, “devo fare richiesta scritto al direttore generale motivando la richiesta”!
Manco a dirlo, la segreteria mi dice che è assente e solo lui puo’ dare i dati richiesti…ma non dovrebbe essere una procedura standard?
Io cittadino chiamo, esigo i dati e basta, non che devo aspettare i comodi del “capo”.

Ma vi sembra possibile che nel 2010 e con Brunetta al ministero, non esistano tutti i conti online? 😉
Nel frattempo, per incalanare la vostra rabbia in modo costruttivo potete unirvi al gruppo facebook di sostegno dove troverete tutte le iniziative del comitato. Non manchero’ di aggiornarvi con il seguito della storia.

Campagna Gnu/Linux: esempi pratici di utilizzo


pinguino di gnu-linuxDopo aver visto in questo post il perchè utilizzare gnu/linux come O.S. (sistema operativo), adesso vorrei portare qualche esempio pratico di come deve/dovra’ essere il futuro (prossimo).

Innanzitutto un aiuto ci arriva dal sito www.matematicamente.it , dove un professore insieme ad altri colleghi sparsi per l’Italia, ha creato un libro di algebra open-source rilasciandolo sotto “Licenza Creative Commons 2.5 Italia“, ossia che puoi farci quello che vuoi senza permesso, tranne lo sfruttamento economico. Non serve dire il risparmio non essendoci diritti d’autore da pagare.

Unendo il software libero ai libri oper-source viene fuori il progetto innovativo del solito istituto majorana, che dopo aver fatto scrivere dai suoi professori i libri e i manuali per gli studenti, ha rivoluzionato tutto il sistema precedente ed adesso gli alunni con solo 350,00 Euro ricevono un portatile con tutti i libri di testo e le lezioni le fanno in classe tramite terminale via  bluetooth.

Facile immaginare il risparmio di carta, tempo, facilita’ di ritrovare le lezioni perse, di poter aggiornare i libri ed i testi, per questo il primo passo da fare nel nostro litorale è di partire dalle scuole, per questo la prossima settimana mi incontrero’ con un gruppo di Venezia per pianificare i primi passi da fare. Potete approfondire qui.

Corso di percussioni in gruppo


locandina collettivo percussioni

locandina collettivo percussioni 2010-2011

Con piacere scrivo questo post riguardo ad un nuovo corso che sta’ per aprire a Jesolo: da Settembre fino a Giugno sono aperte le iscrizioni al collettivo di percussioni con un innovativo metodo di insegnamento basato sul drum-circle, la percussione corporale, i segnali con le mani e lezioni di tecnica base.

Non c’è bisogno di saper suonare o conoscere la musica, anzi è particolarmente indicato per chi si sente negato, le percussioni sono gli strumenti piu’ istintivi di tutti e con il metodo di improvvisazione guidata del maestro-facilitatore le canzoni nasceranno senza volerlo!

Verranno usati strumenti quali le congas, il djembe, il surdo, il bongos ma anche pentole, piatti, bidoni e sacchetti di plastica.

Se siete incuriositi potete trovare tutte le info sul sito dell’associazione culturale Domani Smetto che lo organizza in collaborazione con l’associazione JAM Jesolo Arte e Musica e l’assessorato alla cultura di Jesolo.