Posts Tagged ‘e-voting’

Islanda passa al voto elettronico per elezioni e referendum dal 2014


imagesIn previsione di permettere a tutto il paese il voto on line nel 2014 , l’Islanda lancia un processo di eConsultation sicuro , accessibile e trasparente per i residenti di alcune città campione, che potranno così usare i referendum online. Di pochi giorni fa era la notizia che lo stesso percorso è iniziato anche in Canada, con altri 100 comuni pronti a partire entro il prossimo  anno.

La necessità di migliorare e modernizzare il processo elettorale in Islanda per garantire una maggiore partecipazione con la tecnologia del 21 ° secolo ha portato il Governo ad utilizzare una piattaforma per permettere il voto online, per adesso a scopo sperimentale.

Come parte di un’iniziativa strategica dell’Islanda per creare un processo elettorale più agile e partecipativo, l’ente preposto a gestirlo ha iniziato un programma di insegnamento e aggiornamento per cittadini ed istituzioni, al fine di agevolare il percorso verso l’e-Democracy nel paese. I primi progetti partiti nel 2013 comprenderanno i cittadini dei comuni selezionati che andranno al voto nel 2014 .

“Trasferirsi in una piattaforma tecnologica accessibile, trasparente e sicura farà dell’Islanda un punto di riferimento  mondiale per i moderni processi elettorali”

gI_119881_scytl online voting and residents referendums iceland

La soluzione in corso di attuazione (PDF in inglese) da parte dell’Islanda comprenderà due referendum on-line iniziali; verranno forniti i più alti livelli di sicurezza oggi disponibili a garantire la privacy degli elettori , l’autenticazione forte degli elettori, l’integrità dei risultati dei referendum e la verificabilità degli elettori e dei controllori. Il tutto fornendo un sistema di voto user -friendly e accessibile per i cittadini .

Voto via internet per il Canada nel 2014


1297482990259_ORIGINAL

I residenti di Quinte West (Canada) avranno un’altra opzione quando si tratterà di votare per le elezioni comunali nel 2014 che non obbligherà ad andare ai seggi elettorali fisicamente: il Consiglio Comunale ha approvato il voto via Internet, ed entro il prossimo anno in Canada più di 100 comuni useranno il voto elettronico: “Utilizzarlo soddisfa le esigenze dell’elettorato nel condurre un’elezione più comoda e accessibile , pur mantenendo il tradizionale voto cartaceo elettorale ”

Gli elettori saranno ancora in grado di guidare e camminare fino ai seggi elettorali per usare le solite schede cartacee, ma quanti seggi elettorali rimarranno nel 2014 resta da vedere; si pensa che la città ha la possibilità di ridurre il numero da 18 a 11. Il sistema costerà circa $ 30.000, ma i benefici si vedranno a lungo termine.

“Vogliamo un alto afflusso alle urne e la gente ha bisogno di essere facilitata in tutti i modi per poter esercitare il diritto di voto. Per quanto riguarda i seggi fisici, la gente oggi ha ancora bisogno di averli a disposizione, quindi i due sistemi si affiancheranno”.

Ecco come funzionerà il sistema: i residenti ricereranno a casa una carta di identificazione con relative istruzioni, andranno online per ricevere un numero di identificazione personale (PIN) che consentirà loro di votare 24 ore al giorno, tra  7 e 10 giorni giorni prima, compresi i giorni di voto, sia da casa che presso le postazioni sparse per la città.

Fonte