Posts Tagged ‘ambiente’

Campagna contro l’uso dei sacchetti di plastica


sito campagna contro sacchetti di plasticoVivere senza sacchetti di plastica? Ecco il come e il perchè!
In un’ipotetica scala delle cose cose piu’ in (inutili & inquinanti) i sacchetti fanno la parte del leone, con un’aspettativa di vita di 100 anni mentre quella di utilizzo arriva a…qualche ora!

Tra le cose migliori che puo’ fare un citta’ per aiutare l’ambiente c’è quella di scoraggiare/eliminare l’uso nel territorio comunale di sacchetti di plastica (vero, Calzavara e Orazio?), con la creazione di un preciso percorso di sensibilizzazione della cittadinanza sul problema e, di conseguenza, l’eliminazione graduale di questo prodotto.

Quello che possiamo fare immediatamente come cittadini è di utilizzare solo set di retini riutilizzabili e lavabili in cotone oppure in juta.

Tra le cose peggiori che hanno provocato questi sacchetti di plastica c’è il Pacific Trash Vortex, un ENORME zona in mezzo al Pacifico dove l’immondizia  si “riunisce” per un gioco delle correnti marine, una cosa sconvolgente e che aumenta in mezzo all’indifferenza, altro che perdita della BP in Florida!

L’ottimo sito www.portalasporta.it ci viene in aiuto con suggerimenti, fac-simile di delibere, stampe e quant’altro serve per dare inizio alla campagna. Dateci un’occhiata per approfondire la questione.

 

Annunci

2011: Referendum mondiale sul futuro dell’umanita’ anche a Jesolo?


conferenza sul clima di cochabambaIl prossimo anno o al massimo nel 2012 ci sara’ un referendum mondiale, compreso negli accordi presi ad Aprile nella prima “Conferenza Mondiale dei Popoli su Cambiamento Climatico e Diritti della Madre Terra”di Cochabamba, che permettera’ ai popoli della Terra di esprimersi per la prima volta sul proprio futuro.

All’interno della dichiariazione si trovano i diritti universali alla “madre terra” o “pachamama” in lingua quechua:

– diritto alla vita
– diritto alla salute integrale
– diritto all’acqua (non puo’ essere privatizzata)
– diritto ad essere rispettata (la terra)
– diritto “a mantenere l’identità in qualità di esseri differenti”.
– diritto a vivere con l’aria pulita, liberi da inquinamento e rifiuti tossici.

e poi i migliori, secondo me:

– presentazione alle Nazioni Unite della Dichiarazione Universale dei Diritti della Madre Terra.
– la creazione di un Tribunale Internazionale per la Giustizia Climatica ed Ambientale come istanza giuridica vincolante.
– il lancio di un Referendum Mondiale sul Cambiamento Climatico.

La Conferenza è stata organizzata dalla Bolivia, ne hanno preso parte sia governi che societa’ civile quali ong e associazioni e la partecipazione è andata oltre ogni piu’ rosea previsione.

Molte sono dichiarazioni d’intenti e basta, si potra’ discutere un sacco che alcuni di questi governi non sono certo dei santi e che manchera’  l’ufficialita’ di essere organizzato dallo Stato (mentre nella maggior parte verra’  affidato a vari enti o associazioni) ma quello che conta è che rimarra’  nei libri di storia come il primo tentativo di auto-determinazione della specie umana, il primo tentativo di decidere il nostro destino, il punto di partenza per le future lotte per i diritti.

Difendiamo madre natura, difendiamo Pachamama, siamo tutti clandestini!