Piu’ Democrazia Eraclea


Il nostro comitato si è formato nel 2012 per portare informazione e partecipazione sul tema “democrazia diretta”. Qui potete trovare il TESTO (in pdf) della nostra proposta depositata in Comune, con un regolamento moderno, equo e democratico, scritto da esperti ed appassionati della materia.

In questi 2 anni abbiamo chiesto svariate volte a maggioranza ed opposizione di scrivere e votare il regolamento apposito, ma non hanno mai voluto farlo…tutto questo nonostante il Testo Unico degli Enti Locali obblighi tutti i Comuni (dal 2000) a favorire la partecipazione attraverso istanze-petizioni-proposte-referendum, pena la decadenza del Sindaco…basta pensare che, negli ultimi 2 anni, decine di Comuni in tutta Italia hanno provveduto subito a sistemare la questione, non appena ricevuta la petizione…il Sindaco Talon invece ci ha boicottato fin dall’inizio, non rispondendo alle nostre istanze e proposte.

TAPPE FONDAMENTALI DELLA VICENDA

  • Ottobre/Novembre/Dicembre 2011:
    raccolte le firme (insieme all’M5S) per una petizione con la richiesta di redigere il regolamento.
  • Fine Dicembre 2011:
    protocollato i fogli con le firme ed il testo
  • Marzo 2012:
    prima richiesta al Sindaco di rispondere alla nostra petizione (sono passati 90 giorni, nei Comuni democratici di solito è 30 giorni il limite massimo, ma appunto…senza regolamento, non hanno nessun obbligo!)
  • Maggio 2012:
    colloquio con il Sindaco Talon in Comune per capire i motivi di questi ritardi. Ci lasciamo con la promessa che avremo finalmente la nostra risposta.
  • Luglio 2012:
    denuncia al difensore civico
  • Settembre 2012:
    risposta del Sindaco Talon che pero’…non c’entra niente con la domanda! 🙂
  • Settembre 2012:
    2° ricorso al difensore civico per chiedere quanto dovuto.
  • Ottobre 2012:
    il Sindaco ci risponde e ci informa che finalmente il regolamento verrà scritto.
  • Ottobre 2012:
    creiamo il comitato “più democrazia eraclea” ed iniziamo una raccolta firme per portare una nostra proposta di regolamento, scritto insieme ad alcuni esperti ed appassionati della materia.
  • Gennaio 2013:
    depositato il testo in Comune.
  • Maggio 2013:
    partecipiamo ad un’assemblea dove chiediamo i motivi per cui hanno completato il regolamento sui consigli di quartiere (facoltativo), mentre l’unico obbligatorio non è stato scritto (ossia quello sulla partecipazione), nonostante la promessa fatta ad Ottobre…naturalmente ci hanno dat solo risposte evasive ed attacchi diretti, senza prendere una chiara posizione in merito.
  • Luglio 2013
    richiesta di “istanza di accesso civico” ai sensi del decreto 33/2013 per richiedere l’immediata pubblicazione online dei regolamenti su istanze-petizioni-proposte-referendum e dei fogli di raccolta firme; con la nuova legge la mancata pubblicazione comporta sanzioni e denuncie.
  • Agosto 2013
    arriva la risposta del Comune che ci avvisa che i referendum “costano troppo” e quindi hanno deciso di non redigere il regolamento.
  • Ottobre 2013
    denuncia al CIVIT per irregolarità nella risposta via PEC, uso del potere sostitutivo nei confronti del dirigente che ha omesso la pubblicazione e denuncia al tribunale con richiesta di decadenza del Sindaco. In questo articolo viene spiegato tutto.

2 responses to this post.

  1. […] oggi sono stati aperti comitati a Jesolo, a Cavallino-Treporti, ad Eraclea e a Spinea dove troverete cittadini che si impegnano a migliorare la democrazia partendo dai […]

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...